The risk/benefit profile of biologic drugs in real-world rheumatology practice. From ANTARES to MonitorNet

Main Article Content

P. Sfriso *
F. Salaffi
S. Bombardieri
B. Canesi
C.M. Montecucco
S. Todesco
(*) Corresponding Author:
P. Sfriso | office@pagepress.org

Abstract

Le principali artriti croniche ad eziopatogenesi immunoflogistica, nelle quali trovano applicazione i farmaci “biologici” (v. oltre) sono la reumatoide e le sieronegative: artrite psoriasica, spondilite anchilosante, artriti reattive ed artriti “enteropatiche” (1-7). L’artrite reumatoide (AR) è una malattia cronica progressiva delle articolazioni associata a significativa morbilità, deformità e riduzione della qualità di vita. La prevalenza nella popolazione, a livello mondiale, è compresa tra 0,3 ed 1%. Pur interessando in modo elettivo le articolazioni, l’AR è una malattia sistemica che può condurre a severa disabilità ed a complicanze talora fatali. La terapia farmacologica tradizionale si basa su varie combinazioni di farmaci definiti sintomatici, come gli anti-infiammatori non-steroidei (FANS), gli analgesici ed i corticosteroidi e quelli “di fondo” chiamati correntemente DMARDs (disease modifying anti-rheumatic drugs)...

Downloads month by month

Downloads

Download data is not yet available.

Article Details

Most read articles by the same author(s)

1 2 3 4 5 6 7 > >>