B-cell depletion and primary Sjögren’s syndrome: is there a role for rituximab?

Abstract

L’idea che la deplezione dei B linfociti potesse essere utilizzata per il trattamento delle malattie reumatiche sistemiche deriva dall’ipotesi che, eliminando le cellule alterate dal circolo, si possa curare la malattia. In realtà, nelle malattie reumatiche sistemiche, contrariamente a quanto accade nei linfomi, la deplezione dei B linfociti persiste per alcuni mesi e successivamente si assiste alla riacutizzazione della malattia. Molteplici sono le ipotesi che possono spiegare tale evento: a) insufficiente deplezione dei cloni patogeni; b) persistenza di anticorpi patogeni; c) alterazione primaria o secondaria della tolleranza dei B linfociti; d) ricomparsa delle B cellule; e) reminiscenza della malattie da parte di cellule diverse dai B linfociti, probabilmente T linfociti (1, 2)...

Dimensions

Altmetric

PlumX Metrics

Downloads

Download data is not yet available.
Info
Issue
Section
Editorials
Statistics
  • Abstract views: 812

  • PDF: 361
How to Cite
Atzeni, F., & Sarzi-Puttini, P. (1). B-cell depletion and primary Sjögren’s syndrome: is there a role for rituximab?. Reumatismo, 62(2), 87-88. https://doi.org/10.4081/reumatismo.2010.87

Most read articles by the same author(s)

1 2 3 4 > >>